la forma della scrittura
Belluno
2015
Potrebbe sembrare noioso, inutile e forse anche scontato, ma non è così. La scrittura o meglio la forma della scrittura, ci circonda ad ogni angolo ed anche non volendo ci condiziona spesso. Siamo abituati a studiarla a scuola durante la lezione di storia, ma come scrive Adrian Frutiger nel bellissimo libro “Segni e simboli” prima della parola c’era il linguaggio o qualcosa di simile. Le prime rappresentazioni raffiguravano la vita reale e con il passare del tempo queste figure si trasformano
in qualcosa di più, diventano un sistema, ovvero uno strumento per fissare il pensiero del momento. In principio c’erano i pittogrammi, poi le prime scritture alfabetiche ed arriviamo ad oggi – che sintetizziamo tutto – forse non sapendo più il vero significato e non capendo più niente.
Qui sotto il link del libro.

www.stampalternativa.it